Archive for novembre, 2012

Apre “Spazio Vitale”

15 novembre, 2012 |  by  |  Senza categoria  |  No Comments

Finalmente! ci sono voluti 6 anni, ma finalmente il mio sogno si è avverato: aprire un Centro di Yoga.

Eccolo il mio piccolo: “Spazio Vitale” a Via Poliziano, 69a.

Vi aspetto!

Namaste

il lavoro dell’insegnante di yoga

3 novembre, 2012 |  by  |  Amore, cuore, Senza categoria, yoga  |  No Comments

Bisogna pur dirlo…

Insegnare Yoga è una gran figata, questo è indubbio. Il problema (se così si può chiamare) è l’aura di cui ci si circonda a volte.

Tutti noi (me compresa) abbiamo bisogno di eroi, di Esseri che elevano i nostri pensieri e che ci fanno sentire di poter vivere in un mondo migliore.

E fin qui nulla da obiettare.

Il problema (cfr. 4 righe sopra) è che tutti noi insegnanti abbiamo delle comprensioni, delle espansioni di Coscienza, delle conoscenze profonde delle dinamiche corporee, mentali ed emozionali, ma questo non fa di noi degli esseri pienamente realizzati!

Siamo umani, coscienza incarnata e come tale fallibile.

Se insegnanti: quante volte vi è capitato di sentir dire “ah, insegni Yoga, allora sei sempre serena e tranquilla!!!” (anche se siete studenti, ahimè…) e in quel preciso istante vorresti afferrarla/o per il collo e tirare con tutte le tue forze, oppure la/o guardi come una poverina/o incapace di intendere e di volere a cui va spiegato tutto, ma proprio tutto sulla vita!

Se siete studenti: quante volte vi è capitato di pensare ” ah, quest’insegnante mi aiuterà a risolvere definitivamente i miei problemi!” e se questo non accade mollate la pratica Yoga e cambiate disciplina per trovare qualcuno che vi salvi da voi stessi?!

Pare sia un problema di ego in entrambi i casi.

Ma se l’ego viene distrutto solo dalla realizzazione ultima, allora come sopravviviamo tra l’adesso e il momento fatidico dell’illuminazione?

La risposta istintiva che sale dal cuore è: con tanta Compassione verso noi stessi e verso gli altri, cadendo e rialzandoci infinite volte, per camminare sul sentiero di luce che ci porta dritte/i alla meta: la Beatitudine del Sè.

Questo è il VERO LAVORO dell’insegnante di Yoga!

Pochi sono gli Avadhut, gli Esseri che nascono realizzati. Per tutti gli altri (ossia noi) la strada è dispiegata di fronte a noi con pietre miliari fatte di errori che si trasformano in conoscenza e ci avvicinano all’obiettivo.

Quindi bando alle aspettative, rimbocchiamoci le maniche e diamoci da fare  per crescere insieme, nella convinzione che la meta si può raggiungere e che raggiungerla in compagnia è molto meglio, perchè ci si sostiene gli uni con gli altri e ci si aiuta nei momenti di bisogno.

A questo punto posso solo augurarci,  con molto amore, un buonissimo viaggio verso il nostro magnifico Sè interiore.

Namastè

Laura