City yoga: pensieri e contemplazioni di una yogini di città

27 febbraio, 2014 |  by  |  Amore, Centro Yoga, comunità, Coscienza, cuore, yoga  |  No Comments

Sono forte.

Una vera yogini diventa inamovibile nelle difficoltà, non si lascia prendere dalle emozioni e le osserva con distacco.

Ok, forse non sono una roccia…

Mi commuovo durante i film romantici, piango per le sofferenze dei miei studenti e soffro fisicamente se vedo un animale vessato ( mi è impossibile andare al circo).

Eppure il luogo comune dell’equazione   Yoga:inamovibilità= Laura:distacco non mi appartiene, proprio non riesco a starci dentro a questi panni.

Permettersi di provare dolore, lasciare che il grumo di emozioni impresse si dissolva è prova di forza.

Forza morale che ci rende soffice il Cuore.

Già, perchè di questo si tratta: di lasciare il Cuore aperto e di accogliere, anche il dolore come la gioia.

E il “Grumo”, in sanscrito “Granthi” si dissolve come neve al sole, per fare spazio a una nuova consapevolezza: Io Sono.

Senza attributi, senza etichette, permetto al mio SÈ di risplendere.

Siate deboli per rivelare la forza del SÈ,

Namaste

Laura

La Coscienza incarnata

8 dicembre, 2012 |  by  |  Amore, Coscienza, Spazio Vitale, yoga  |  No Comments

quando si parla di Coscienza sembra sempre che ci si riferisca a qualcosa al di fuori di noi.

Ci sono momenti in cui si rischia la dissociazione più profonda.

Se la Coscienza è altro da me, come la posso trovare o meglio ancora raggiungere?

Se invece penso a me stessa come incarnazione della Coscienza allora è tutto un altro discorso…

Io sono Coscienza (e anche un po’ leggenda, come diceva un film), quindi mi sono già trovata e raggiunta (con molta facilità). e non sono l’unica…

Tu che mi stai leggendo sei Coscienza. Pura, Luminosa, Incarnata in quel meraviglioso corpo che vive, mangia, dorme, pensa, sente ed ama.

Ed Io e Te siamo la stessa cosa.

Forte no?

Beh magari un giorno le nostre Coscienze incarnate si incontreranno dal vivo, fino ad allora ti auguro una piacevole camminata sul sentiero.

Namaste

Laura